LA  STORIA 

Il Centro “Villa Ghidini” nasce nel 1986, uno dei primi di questo tipo in Italia, per iniziativa dell’Associazione Gruppo Scuola come risposta al bisogno, rilevato nel quartiere Montanara-Cinghio, di servizi aggregativi ed educativi per bambini e preadolescenti. L’esperienza ventennale lo rende un progetto di riferimento per bambini, famiglie e realtà
villa1del quartiere e della città.

È un luogo ad accesso libero che coinvolge bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni. L’accoglienza avviene senza preclusioni politiche, religiose o etniche, in forma gratuita. 
Il Centro è diviso in diversi ambienti adattati per le attività che vengono proposte ai bambini e ragazzi (sala computer, laboratorio attività manuali, spazio compiti, sala audio-video, sala polivalente), un ufficio e un piccolo magazzino.

GLI  OBIETTIVI

L’azione educativa di Villa Ghidini è orientata alla promozione dell’agio e alla prevenzione del rischio sociale attraverso l’offerta di opportunità in un contesto di relazioni significative fra i ragazzi e con gli adulti. Il Centro risponde ad una doppia esigenza: quella di bambini e ragazzi di stare insieme e quella delle famiglie di individuare luoghi sicuri per i propri figli. 
La presenza costante degli educatori garantisce la sicurezza dell’ambiente e la possibilità per i ragazzi di una relazione privilegiata con un adulto di riferimento al di fuori del contesto familiare, oltre a rendere  possibile il coniugare l’attenzione al percorso di crescita del singolo e insieme del gruppo, integrando anche bambini e ragazzi in situazione di difficoltà.

LE  ATTIVITÀ

Le attività che vengono proposte sono diversificate in riferimeto all’età e alle propensioni e attitudini dei bambini e ragazzi. In particolare vengono offerti:

  • Sostegno scolastico individualizzato recupero e compiti; Preparazione all’esame di 3° Media: percorsi DIGITAL IMAGEindividualizzati; Cd-rom e Internet Attività interattive e acquisizione materiali didattici
  • Attività  Manuali creative, plastiche, artistiche
  • Attività Ludiche: calcetto, videogiochi, modellismo, giochi di società;  sportive non agonistiche: palestra (calcetto e pallavolo) – basket  – cicloturismo – sci – pattinaggio – pesca – piscina – ping-pong – rugby; Giochi di ruolo; Giochi all’aperto
  • Momenti di socializzazione: informali di scambio e di confronto;  conviviali: pranzi, cene, merende, feste, compleanni; Musica: ascolto,  ballo, karaoke
  • Attività  Culturali; Gruppi d’incontro discussione confronto approfondimento; Cineforum; Lettura riviste; Partecipazione a rassegne, spettacoli ed iniziative (esterne); Corsi di musica; Informatica:  apprendimento utilizzo PC e programmi di videoscrittura – grafica
  • Uscite; Gite; Soggiorni; Visite
  • Sostegno familiare; Interventi  integrati fra scuola ed extrascuola; Orientamento scolastico; Collaborazione con cooperative sociali, distretto socio-sanitario, enti e/o istituzioni specifiche
  • Lavoro di Rete; Collaborazioni con scuole e parrocchie; Animazioni; Laboratori nei parchi; Feste di quartiere

I  RAPPORTI  CON  IL QUARTIERE

Villa Ghidini si è inserita fin dall’inizio nel tessuto sociale del Quartiere, maturando nel tempo  una conoscenza puntuale e ben circostanziata delle persone e delle realtà,  delle situazioni, delle risorse, delle problematiche e delle dinamiche; allo stesso tempo il Centro é riconosciuto come risorsa importante della Comunità e cDIGITAL IMAGEome  realtà fortemente integrata, che ha saputo accompagnare la crescita socio-culturale del quartiere attraverso collaborazioni, sinergie, apporto di risorse proprie.
Grazie alla collaborazione con il Consiglio di Quartiere e con le realtà associative, Villa Ghidini viene spesso coinvolta negli eventi e nelle feste di quartiere con attività di animazione per bambini e ragazzi.
Questa stretta relazione con il territorio ha stimolato diverse persone a portare il proprio  significativo contributo di volontariato a supporto delle attività con conseguente ricaduta positiva sulla qualità del Servizio e come opportunità concreta di cittadinanza attiva. Rapporto consolidato nel tempo con il Centro di Servizi per il Volontariato – Forum Solidarietà, Scout, parrocchie.

 
Età media: 6 – 12 anni
Frequenza giornaliera: 35 ragazzi